seguici
Cultura

L'olio Monoi

Per duemila anni, il monoi, un termine adottato dal francese che l’ha trasformato in monoi, è stato il simbolo della bellezza delle vahine (le donne di Tahiti) che lo utilizzavano per la cura quotidiana del corpo e dei capelli.

Le savoir-faire du Monoï de Tahiti
© Institut du Monoï

Il concetto di monoi si compone di due elementi: mo (mō), una parola che si riferisce alla civiltà, alla cultura e alla ragione in contrapposizione alla natura selvaggia e noi (no'i) che fa riferimento alla miscelazione e alla combinazione di più sostanze. Da qui monoi, il nome dato al famoso "olio profumato" la cui preparazione leggendaria implica gesti magici, antichi e ancestrali assieme ad ingredienti preziosi e ambiti.
Per questi motivi, esso viene utilizzato durante i riti sacri. Questo tradizionale prodotto di bellezza, anche usato in medicina e come preziosa merce di scambio, è composto da una miscela di due elementi principali, entrambi simboli del retaggio polinesiano: il cocco e il fiore di tiarè.
La base del monoi è un olio ottenuto spremendo la polpa essiccata del cocco della varietà Nucifera. I fiori di tiaré, o Gardenia Tahitientis, sono un piccolo cespuglio della famiglia delle Rubicacee che fiorisce tutto l’anno. I suoi tipici fiori bianchi emergono molto sullo sfondo rappresentato dalle foglie verde scuro che caratterizzano il cespuglio. Simbolo dell’isola di cui portano il nome, i fiori di tiarè hanno un profumo unico e delicato che immediatamente incanta i viaggiatori.
Il monoi è ottenuto macerando i fiori, raccolti la sera, nell’olio di cocco per almeno due o tre settimane. Questo prodotto è utilizzato da persone di ogni sesso ed età. Le madri lo usano per ungere i bambini dopo il bagno per proteggere e idratare la pelle. I surfisti e i subacquei lo usano dopo ogni immersione per reidratare la pelle dopo l’esposizione al sale, ai raggi del sole e al vento. Infine, grazie alle sue proprietà antisettiche e lenitive, il monoi è utilizzato contro le scottature.
Il monoi fa anche parte della farmacologia tradizionale. Quando ad esso vengono aggiunti estratti di altre piante, diviene un rimedio per uso esterno, usato nei massaggi o applicato in caso di problemi alla pelle. Queste ricette tradizionali sono tramandate all’interno delle famiglie, da una generazione all’altra. Pertanto, da tempo immemorabile, l’arte del massaggio con l’olio monoi, conosciuto come taurumi, è praticata in Polinesia. Importante elemento della medicina tradizionale polinesiana, o rā’au tahiti, nonché della filosofia e delle usanze del luogo, il taurumi è considerato terapeutico per mente, corpo e spirito. Esso collega il tocco alla spiritualità, all’energia e alla parola. Taurumi significa infatti imporre le mani e sentire tramite il massaggio.
Oggi, il rituale del taurumi è praticato nelle Spa più lussuose.
Immaginatevi immersi nell’acqua, alla luce del sole, nel mezzo di una laguna cristallina.
Immaginate mani esperte che vi massaggino delicatamente con un olio che vi avvolge in una nube di profumo.
La Polinesia francese è la destinazione ideale per una fuga sensoriale. Qui, antichi rituali che uniscono tradizione ancestrale e tecniche moderne regalano ai visitatori indimenticabili momenti di magia.
Un vero sogno ad occhi aperti che stimolerà i vostri sensi con l’aroma inconfondibile del monoi.

Amanti del monoi 
La Route du Monoï ®

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Info

close