seguici
Isole principali

Raiatea, l'isola sacra

A 45 minuti di volo da Papeete è possibile visitare Raiatea, la seconda maggiore area economica di Tahiti e delle sue isole. Si tratta anche di un’importante base navale per numerose imbarcazioni e compagnie. Un canale di 3 km separa Raiatea dalla sua isola gemella, Taha’a, entrambe affacciate sulla stessa laguna. Lo scenario di Raiatea è mozzafiato: montagne, poche cime al di sopra dei 1.000 m, e la linea costiera. L’isola non ospita molte spiagge, tuttavia è possibile recarvisi in canoa o in barca per raggiungere gli idilliaci giardini corallini nella motu vicina, rilassandosi all’ombra delle palme da cocco. Le immersioni subacquee sono uno sport molto popolare e il relitto della Norby è un’attrazione che vale la pena di esplorare a una profondità massima di 29 m. È poi sempre possibile  fare un’escursione e scoprire l’antica cultura polinesiana.

3 buone ragioni per fermarsi a Raiatea

La culla della cultura polinesiana

Un tempo nota come Hava'ī, Raiatea è conosciuta come la culla degli dei e ospita tesori archeologici (marae, petroglifi…) testimoni di una cultura e di una storia ancora presenti. In quanto prima isola polinesiana ad aver ospitato un insediamento umano, Raiatea offre il più spettacolare e il primo marae internazionale del triangolo polinesiano, detto Taputapuatea, dove hanno luogo cerimonie di inaugurazione, alleanze politiche e congressi internazionali. Un tempo, il sito era proibito ed era il quartier generale dei poteri politici e religiosi della regione. Oggi, tuttavia, comunità di Hawai’i, Nuova Zelanda e Isole Cook si riuniscono ancora in questo luogo di pellegrinaggio, considerato la casa della loro cultura sacra. L’ampia area cerimoniale del marae Taputapuatea è attualmente in procinto di essere dichiarata patrimonio dell’umanità da parte dell’ UNESCO.

Un paradiso per i velisti

Raiatea è la meta più gettonata dagli appassionati di vela di Tahiti e delle sue isole. Molte società di noleggio e marittime hanno deciso di stabilisti a Raiatea. L’isola ospita moltissimi attracchi e baie (profonde e calme) immerse in un ambiente incontaminato (crateri vulcanici, cascate). Le condizioni di navigazione sono eccellenti. Fare rotta verso le pacifiche Isole Sopravento settentrionali è un vero piacere, almeno quanto lo è aggirarsi all’interno della laguna.

Un retaggio naturale unico

Raiatea è un’incredibile fonte di interesse per i naturalisti e per gli appassionati a causa della sua rara flora endemica e della sua fauna. Il monte Temehani ospita l’‘apetahi (e circa altre 30 piante endemiche), un fiore unico al mondo divenuto il simbolo di Raiatea. Questo fiore bianco e delicato, semicircolare, sboccia solamente all’alba. Temehani è inoltre la casa di molte specie animali endemiche, come la cicala polinesiana e la procellaria tahitiana, una specie protetta.

Raiatea vanta inoltre l’unico fiume navigabile della Polinesia francese. Non lasciatevi sfuggire la possibilità di unirvi a una gita in canoa nel cuore della foresta tropicale di pūrau, bamboo e māpē. Secondo la leggenda, il fiume è stato il punto di partenza di tutte le migrazioni polinesiane verso le Hawai’i e la Nuova Zelanda.

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Info

close