seguici
Arcipelaghi

Le isole Tuamotu-Gambier

Splendida sabbia bianca, spiagge delimitate da palme da cocco, oceano cristallino dalle acque tiepide. Le 76 isole e atolli dell’arcipelago delle Isole Tuamotu occupano un’area di più di 20.000 km2, dove la leggendaria storia di Robinson Crusoe avrebbe potuto essere realtà!

Grazie alla loro reputazione, le Tuamotu sono una meta imperdibile per i subacquei. Le lagune dell’atollo sono paradisi protetti con una vita marina spettacolare. Quest’area è anche la culla delle leggendarie perle coltivate di Tahiti, cresciute con amore, pazienza e rispetto delle eleganti ostriche blu. Gli allevamenti di perle si snodano lungo le lagune pa'umotu e da queste acque traggono le loro sfumature inimitabili.

Alcuni atolli delle Tuamotu sono solamente infinite spiagge bianche, macchiate da qualche palma da cocco. Altre, come Rangiroa, il secondo atollo più grande del mondo, sono molto più ampie.

Questi piccoli paradisi, puntini idilliaci in un oceano cristallino, sono remoti ma facili da raggiungere tramite barca o aereo, senza necessità di passare da Papeete.

È possibile trovare pensioni familiari / guest house nei pressi di quasi tutte le isole e i maggiori atolli ospitano inoltre resort internazionali pronti ad accogliere visitatori da tutto il mondo.

A circa 1.600 km a sud di Tahiti, dopo gli atolli delle Tuamotu, emergono gli arcipelaghi più remoti della Polinesia francese: le Isole Gambier. Una gemma naturale e culturale dalla quale i visitatori rimangono incantati.

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Info

close