seguici
Altre isole

Hiva Oa, l'isola di Gauguin

Secondo la leggenda, Hiva Oa era considerata la “grande casa degli dei”. Al giorno d’oggi, l’isola viene comunemente chiamata il “Giardino delle Marchesi” per la sua terra fertile e lussureggiante. Hiva Oa è caratterizzata da un’infinita natura incontaminata: verde ovunque, intenso e luminoso. Strade e case si scorgono appena tra i paesaggi aspri dell’isola che si fondono con scogliere a strapiombo. Cime e valli disseminate di siti archeologici e rovine, dove è possibile osservare le più grandi statue tiki della Polinesia francese. Hiva Oa è circondata da spiagge di sabbia scura e scogliere a picco che si tuffano nell’Oceano Pacifico.

Il villaggio principale dell’isola, ‘Atu’ona, sorge all’estremità dalla Baia di Ta’a’ao’ ed è dominato dalle montagne più alte (il Monte Temetiu – 1276 metri e il Monte Fe’ni – 1026 metri). Si tratta di un luogo piuttosto noto anche per il fatto che due famosi artisti scelsero di stabilirsi e vivere in queste terre magnifiche: il pittore francese Paul Gauguin e il poeta, cantante e attore francese Jacques Brel.

3 buone ragioni per scegliere Hiva Oa

Memorie di Gauguin e Brel

Nel 1901, Paul Gauguin e successivamente, nel 1975, Jacques Brel giunsero a Hiva Oa alla ricerca di quella cosa che può essere definita “pace interiore personale”. Nessuno sa se l’abbiano mai trovata, tuttavia ogni mattina, al sorgere del sole, la luce che avvolge l’isola è incredibilmente pura, così pura che ci si sente parte dell’eternità. Una sensazione indescrivibile, un momento magico che ogni viaggiatore dovrebbe almeno una volta provare. Ripercorrere le orme artistiche di questi personaggi comprende anche la visita alle loro tombe, situate entrambe nel cimitero di Calvaire, rivolte verso la baia di Ta’a’oa e accarezzate dal dolce profumo degli alberi di frangipani. Un’altra tappa immancabile è la riproduzione della “Maison du Jouir” (Casa del piacere) di Gauguin e il piccolo museo dedicato al pittore e alla sua casa. Durante il soggiorno nelle Isole Marchesi, dipinse alcune delle sue opere d’arte più famose, ispirandosi alla vita quotidiana degli isolani, ma anche a leggende e antiche tradizioni religiose.

L’isola dei tiki

Hiva Oa merita una visita per i suoi numerosi siti archeologici come me’ae a Puama’u, che ospita la più grande statua tiki di Tahiti e delle sue isole. “Taka’i’i” (2,43 m) è una statua sorridente unica nel suo genere, nascosta tra la lussureggiante vegetazione. Nella zona circostante è possibile osservare alcuni petroglifi. A Ta’a’oa, inoltre, si trova una vasta area di culto con strutture litiche e statue tiki, in un esempio di armoniosa fusione con la circostante natura incontaminata e primitiva: giganteschi alberi di banyan, alberi del pane, alberi di papaya e palme da cocco.

Escursioni a piedi o a cavallo

Che sia un’escursione a piedi, a cavallo o su fuoristrada, lanciatevi alla scoperta dai paesaggi incontaminati e mozzafiato di Hiva Oa, con le sue cascate, monti, fiumi e guadi… 320km2 di incredibile divertimento per gli amanti della natura!

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Info

close